SCHEDA 1
Brigata "General Perotti"
Brigata "General Perotti"

Costituzione: Luglio 1944
Zone d’impiego: Intra – Val Cannobina
Comandanti: Filippo Frassati "Pippo", Nicola Lazzari “Nico”
Nacque sui monti sopra Cannero per iniziativa di Nicola Lazzari e Filippo Frassati (già Tenente della Guardia di Frontiera) dopo il rastrellamento della Valgrande del giugno 1944, riunendo i superstiti della banda di Viggiona di Mario Chiarotto con alcuni elementi sbandati della Brigata “Valdossola” di Dionigi Superti. La formazione prese il nome da Giuseppe Perotti, Generale di Divisione e Capo del Comitato militare piemontese del Corpo Volontari della Libertà fucilato a Torino il 5 aprile 1944.
Alla fine di agosto, per necessità di coordinamento operativo, il gruppo si unì alla Brigata “Cesare Battisti” costituendo così la brigata “Piave”. Verso la fine di settembre la “Piave” diventò Divisione, e il Battaglione “Perotti”, unitosi nel frattempo al Battaglione “Vigezzo” del Tenente Viglio, assunse la denominazione di Brigata.  Durante l’attacco nazifascista iniziato il 9 ottobre contro le forze partigiane dell’Ossola, la Brigata “Perotti” si sfaldò: gli ufficiali e la truppa sconfinarono in Svizzera tra il 14 e il 18 ottobre. Molti uomini tornarono poi a combattere tra le file della “Cesare Battisti” che incorporò, secondo gli ordini del Comando Unico Zona Ossola, tutte le forze della Divisione “Piave”.