Le vittime

Dei 42 fucilati a Fondotoce, 14 sono rimasti senza un nome. L'alto numero di ignoti dipende in parte dalla mancata registrazione sui ruolini delle formazioni di molti partigiani appena giunti in Val Grande soprattutto dalla Lombardia (dopo l'ultimatum di chiamata alle armi della RSI scaduto il 25 maggio), in parte dalla precauzione adottata dai partigiani di non tenere con sé documenti di identità, per impedire in caso di cattura l‘identificazione ed eventuali ritorsioni su famigliari.

A guerra terminata, il comando della I Divisione Ossola M. Flaim - che dal marzo 1945 aveva unificato tutte le forze partigiane attive nel territorio del Verbano - emanò un documento che riporta un elenco nominativo di partigiani dispersi, saliti sulle montagne del Verbano prima del rastrellamento e ricercati dalle famiglie dopo la Liberazione. E’ verosimile ipotizzare che l'elenco comprenda anche - tutti o in parte - i nomi degli ignoti di Fondotoce.

Eccidio di Fondotoce § Vittime
Giovanni
Alberti
Barelli Giovanni
Giovanni
Barelli
Beretta Carlo Antonio
Carlo Antonio
Beretta
*
Tom
Bizzozzero Angelo
Angelo
Bizzozzero
Bonalumi Emilio
Emilio
Bonalumi
Brioschi Luigi
Luigi
Brioschi
Brown Luigi
Luigi
Brown
Capuzzo Dante
Dante
Capuzzo
Ciribi Sergio
Sergio
Ciribi
Giuseppe
Cocco
Corna Adriano Marco
Adriano Marco
Corna
Fabbro Achille
Achille
Fabbro
Favaron Olivo
Olivo
Favaron
Freguglia Angelo
Angelo
Freguglia
Ghiringhelli Franco
Franco
Ghiringhelli
Guarnieri Cosimo
Cosimo
Guarnieri
La Ciacera Giovanni
Giovanni
La Ciacera
Marchetti Franco
Franco
Marchetti
Merzagora Arturo
Arturo
Merzagora
Pellicella Rodolfo
Rodolfo
Pellicella
Perraro Giuseppe
Giuseppe
Perraro
Rizzato Ezio
Ezio
Rizzato
Rosa Marino
Marino
Rosa
Rossi Aldo Cesare
Aldo Cesare
Rossi
Carlo
Sacchi
Tomassetti Cleonice
Cleonice
Tomassetti
Villa Renzo
Renzo
Villa
Volpati Giovanni
Giovanni
Volpati